Tv e computer fanno male ai bambini!

Abbiamo già pubblicato un articolo su come buttare la televisione e vivere felici liberandosi di una schiavitu'(Buttate la televisione). Ma chi non ci riuscisse deve comunque darsi delle regole sopratutto se ha bambini in casa.  I programmi televisivi sono oramai pieni di sesso e violenza e non parliamo della pubblicita’ oramai un esibizione pornografica ed un lavaggio del cervello subliminale.

La rivista americana ” Pediatrics” ha appena pubblicato la ricerca dell’ American Academy of Pediatrics che sconsiglia l’uso di TV e computer ai bambini sotto i 2 anni di età  visto il tempo di esposizione che poi aumenta con il crescere . Diciamo senza timore che purtroppo questi elettrodomestici sono anche diventati un parcheggio per genitori pigri che preferiscono lasciare i bambini  ipnotizzati davanti a schermi o monitor rendendoli  innocui e silenziosi.

I pedriati affermano che l’educazione dei bambini deve avvenire attraverso giochi diretti , esplorazione ed apprendimento da cose materiali e non attraverso una realtà virtuale che li cattura  giornalmente ad una media di 2 ore e piu’.

La TV sembra ancora una volta confermarsi, come il nemico numero uno per lo sviluppo sano dei nostri bambini.

I pedriati indicano l’uso di TV e computer come la causa di molti danni sul piano cognitivo e dell’apprendimento.

Il cervello dei bambini ha bisogno di essere allenato a sviluppare pensieri creativi, ragionamenti, calcoli, a trovare soluzioni, mentre invece i congegni elettronici inibiscono queste potenzialità.

Meglio lasciare ai bambini un tempo libero e non strutturato, durante il quale il loro cervello, può elaborare in modo creativo, imparare e interagire con altri esseri umani.
I bambini hanno bisogno di allenare il cervello alla creatività e di imparare nella relazione con gli esseri umani, non con i congegni elettronici.

I pediatri americani, hanno realizzato una guida che aiuta i genitori a impegnarsi direttamente e con impegno  per la salute e crescita  dei propri figli, cercando anche di evitare l’uso della televisione per dare un buon esempio .

Il tempo che i bambini passano con i genitori e’ il miglior modo per aiutarli a crescere , è provato infatti che i bambini che utilizzano molto congegni elettronici manifestano un ritardo nel processo cognitivo, nel linguaggio , della manualità . La qualità del sonno, l’umore ed il comportamento dei bambini risente moltissimo dell’uso della tv.

Non possiamo quindi che ricordare che la TV non è necessaria per lo sviluppo dei propri figli che hanno bisogno della presenza dei genitori e vivere la realtà che li circonda in modo naturale .