Tsipras e gli strozzini globali!

In molti hanno sognato che in Grecia “qualcuno” poteva emancipare il paese dalla setta di burocrati di Bruxelles e dalla falsificazione monetaria di Francoforte.

La Grecia è stata una farsa…

Soros (uomo Rothschild) usa Syriza (partito di Tsipras) per i “soliti” scopi. Tsipras come Beppe Grillo e Nigel Paul Farage (leader UKIP britannico) fanno parte dello stesso filone di strumentalizzazione del dissenso finanziato da “loro”….

…sempre  “loro”….non ci si può sbagliare…

 ..le “Massime Banche Mondiali, ovvero “la Massima Finanza Monopolistica Mondiale e Globale”, ovvero i cosiddetti “Poteri Forti Mondiali”, ovvero  il Potere Massonico Talmudico Globale,… che si concentra complessivamente, sostanzialmente nelle mani dei membri della suprema e sovrana Casa Rothschild.

Tsipras è il nuovo «uomo di facciata ad uso del pubblico» della élite globale massonica. Qualche mese fa si è incontrato con l’American Jewis Committee. È appoggiato da Fausto Bertinotti che sottostava a Mario D’Urso uno dei grandi amici di Jacob Rothschild (…chi trova un amico trova un tesoro).

Barbara Spinelli della Lista Tsipras ha fatto parte del Bilderberg.

Bisogna ricordarlo:

«Nella politica niente è casuale, se succede qualcosa, potete stare sicuri che quel che è accaduto è stato progettato proprio in quel modo». (Franklin Delano Roosevelt).

Questa affermazione è ancora più vera se confrontata con quello che disse Romano Prodi nel 2001 , intervistato dal “Financial Times”:

«Sono sicuro che l’euro ci costringerà a introdurre un nuovo insieme di strumenti di politica economica. Proporli adesso è politicamente impossibile, ma un bel giorno ci sarà una crisi e si creeranno i nuovi strumenti».

Dunque “sapeva”, Prodi, che l’euro avrebbe generato “una crisi”….

Sapevano” già tutto.

Ci hanno pensato prima. Si sono preparati. Hanno dalla loro parte gli eserciti, le polizie, e agiscono su molti piani simultaneamente.

Il francese Jean Claude Juncker, già presidente dell’Eurogruppo disse:

«Prendiamo una decisione, poi la mettiamo sul tavolo e aspettiamo un po’ per vedere cosa succede. Se non provoca proteste né rivolte, perché la maggior parte della gente non capisce niente di cosa è stato deciso, andiamo avanti passo dopo passo fino al punto di non ritorno».

Ma allora cosa ci vorrebbe per fermare tutto questo?

Basterebbe una rapida confisca penale delle quote private delle banche centrali nonché il divieto di iscrivere al passivo i soldi che creano.

Dopo comincerebbe quel meraviglioso cambiamento che questa società di psicopatici rifugge perché è incatenata ai suoi vizi.

Tutti si inventano ogni tipo di commedie per distogliere dall’abolizione del SIGNORAGGIO per via giudiziaria…..

Nel Forum Nazionale dei Giovani con il Presidente del Parlamento Europeo Martin Schultz a questa domanda posta da un giovane:

“NON LE PARE CHE TALE SISTEMA SIA UNA DELLE PIU’ GRANDI TRUFFE MAI PERPETRATE A DANNO DEI CITTADINI DA PARTE DELLE CONSORTERIE BANCARIE ???”

Il Presidente, il tedesco Martin Schultz ,risponde (in italiano senza traduttrice) “SONO D’ACCORDO”.

Qualcuno ha ancora dei dubbi?

Anonimo Pontino