Strage di Charleston: i parenti perdonano l’omicida in tribunale

I parenti di alcune delle nove vittime  uccise in Carolina del Sud hanno affrontato il colpevole della strage  in tribunale e hanno detto che lo perdonano.

Dylann Tetto, 21 anni , autore della strage, è comparso in tribunale a Charleston per affrontare nove accuse di omicidio.

Egli non ha mostrato alcuna emozione mentre i parenti delle vittime  gli hanno detto direttamente. “Ti perdono”, ha confermato  la figlia di una vittima tra  le lacrime.

La polizia sta trattando  la strage  presso la chiesa afro-americana nella notte di Mercoledì come un crimine di odio ed  il Dipartimento di Giustizia  sta indagando anche su un probabile atto di terrorismo interno.

La sparatoria è stata “progettata per incutere timore e terrore in questa comunità”, ed il dipartimento sta’  prendendo in considerazione tutte le possibilità.

In tribunale a Charleston nel pomeriggio di Venerdì, il 21enne signor Roof ha parlato per confermare il suo nome, età e domicilio  e ha detto che era disoccupato.