Le case sfitte degli italiani agli immigrati? Mai!

Queste le dichiarazioni deliranti, ma purtroppo vere , con le quali, dopo aver distrutto la società italiana incentivando aborto e divorzio creando l’emergenza demografica che giustificherebbe l’arrivo di gente che dovrebbe ripopolare l’Italia  e dopo aver portato al collasso  l’economia italiana , il mercato immobiliare  , il lavoro e cio’ che rimane di quel che fu’ il Bel Paese ,  si cerca di distruggere il popolo italiano togliendogli anche la proprieta’ privata.

Naturalmente gli immigrati potranno avere casa gratis , consegnata su un piatto d’argento senza alcuna fatica.

Ecco coa e’ stato detto da un ospite del nostro paese che si comporta come padrone e si  permette di insultare gli italiani.

“Una parte delle case sfitte nel nostro Paese può andare ai migranti e una parte agli autoctoni. Secondo alcune stime, le case sfitte nel sud sono 700 mila, e nel Paese oltre tre milioni. Questo significa che gli spazi per accogliere i migranti ci sono: l’ accoglienza fa parte del nostro dna”. A dirlo è Izzeddin Elzir, presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia, intervistato stamattina da Klaus Davi per il programma KlausCondicio su YouTube.

“Ci rivolgiamo ai comuni, ai prefetti per rendere disponibili queste case ai migranti ma anche agli italiani ovviamente. Bisogna evitare un clima di razzismo. Queste abitazioni potrebbero accogliere i 2 milioni di profughi che l’Italia è assolutamente in grado di ospitare, visto che Paesi come la Giordania o la Tunisia hanno fatto altrettanto”.

Articolo correlato