La guerra tra robot e umani inizia in Giappone. Umanoidi e Sex Robot

Una guerra tra macchine ed esseri umani si sta svolgendo sotto i nostri occhi. All’inizio di settembre, un uomo  giapponese di 60 anni ha attaccato un robot  in un impeto di rabbia. L’uomo  ha detto che non gli piaceva l’atteggiamento della macchina  in un negozio di SoftBank Corp., società di telecomunicazioni giapponese di telefonia mobile, come riferito da l quotidiano The Japan Times .

Il robot che l’uomo ha  aggredito è noto come Pepe. La macchina è stata sviluppata da Aldebaran Robotics e SoftBank. L’umanoide e’  in grado di riconoscere le emozioni umane analizzando il tono della voce e le espressioni facciali dell’essere umano.

Il video realizzato da telecamere di sorveglianza mostra l’uomo giapponese prendere a  calci il robot umanoide mentre lavorava .

Questa storia è molto indicativa. In primo luogo, dimostra che la gente percepisce i robot come esseri viventi. “Una volta che accettiamo che  una macchina è viva, qualsiasi rapporto formiamo con esso  sarà allo stesso livello come tutti gli altri esseri viventi . Così, i robot sono veramente vivi nella nostra mente, e cio’  è forse più significativo per il futuro delle relazioni uomo-macchina di qualsiasi test sperimentale  Un robot non ha bisogno di convincerci che è umano – siamo pronti a credere che lo sia , “Alexander Reben. , ingegnere presso il Massachusetts Institute of Technology, ha affermato .

Sex-robot per alimentare la disuguaglianza di genere

Nel frattempo, il Regno Unito ha lanciato una campagna per vietare la produzione dei cosiddetti robot capaci di atti sessuali .

Un tecnico di  Norimberga, Germania ha creato un  robot che ha un cuore che batte,  può muovere i suoi fianchi e respirare sia attraverso il naso o la bocca. Durante un atto di amore, il corpo della macchina diventa più caldo. L’ingegnere ha detto che il suo obiettivo era quello di costruire una donna elettronica che sarebbe diversa nel sesso da una donna vera.

Gli esperti di transumanità auspicano  che i robot sessuali (sex-bot) avranno molti  vantaggi rispetto ai partner viventi. Prima di tutto l’atto sessuale  con le macchine sarà assolutamente sicuro. I sex bot saranno fatti di un materiale autopulente per eliminare  tracce di secrezioni umane e batteri nocivi.

In secondo luogo, i proprietari del Sex-bot saranno in grado di realizzare tutte le loro fantasie sessuali . In terzo luogo, un Sexbot  sarà di grande aiuto per gli individui anziani , per i quali la  ricerca di un partner è molto difficile.

Così, la prostituzione, la schiavitù sessuale e molti altri mali della nostra società spariranno semplicemente come fenomeni. Molto probabilmente, i Sexbot faranno diminuire  il numero di crimini sessuali, casi di pedofilia e di altre manifestazioni di perversioni sessuali cosi potenziali stupratori e pervertiti saranno in grado di  sfogarsi con sostituti cibernetici.

Kathleen Richardson dell’Università di Montfort di Leicester non è d’accordo con tali previsioni. Secondo l’esperto, i robot del sesso minacciano il futuro dell’umanità, perché  renderanno l’atto sessualke  un processo meccanico e senza anima e rendendo  il ruolo delle donne esclusivamente destinato ad essere come  oggetti sessuali.

Daria Lyubimskaya Yoki

Nota della Redazione: E’ ovvio che tale tecnologia aumenterà la perversione degli utenti di sex-robot e lo svilimento delle relazioni umane . Naturalmente grand guadagni sono prevedibili per le multinazionali che investono in tali  tecnologie che sperano di sfruttare le debolezze umane .


Fonte English Pravda

Traduzione Appunti Italiani