Il fotografo, la ISS e la Luna

Il transito della ISS davanti alla Luna, in Australia.|DYLAN O’DONNELL
Un tenace astrofilo australiano ha immortalato il transito della Stazione Spaziale davanti a una Luna nel pieno del suo splendore: la storia di uno scatto difficile da eguagliare.

No, non vi sbagliate affatto: quella che vedete spuntare sulla parte destra della Luna nella foto qui sopra è la sagoma, inconfondibile, della ISS. Lo scatto è stato realizzato dal fotografo australiano Dylan O’Donnell con un lavoro di pazienza certosina e dopo uno studio meticoloso dei passaggi della ISS sopra all’Australia.

Ci sono voluti 12 mesi di attesa prima di riuscire a immortalare la nostra base orbitante, il cui passaggio sopra al disco lunare dura, per un osservatore terrestre, meno di un battito di ciglia, come vedete nel video qui sotto:

MIRA… FUOCO! «Se pensate che questa sia una di quelle situazioni in cui ci si siede con la fotocamera e l’orologio, e una mano sul pulsante di scatto, avete ragione» dice O’Donnell. «La ISS è passata solo per 0,33 secondi davanti alla Luna, prima di sparire di nuovo».

Conoscendo il secondo esatto del transito, il fotografo ha iniziato a scattare a raffica, con una fotocamera digitale e un telescopio di 23,5 cm di diametro. A lavoro ultimato ha controllato la sequenza: con grande soddisfazione ci ha trovato lo scatto che tanto stava cercando.

Un dettaglio della Stazione Spaziale. | DYLAN O’DONNELL

ZOOM. Eccolo ingrandito: i colori della Luna, la cui saturazione è stata aumentata in post-produzione, indicano la composizione chimica e geologica della superficie. Nella foto tagliata qui sopra potete ammirare anche i vari moduli e i pannelli solari della Stazione Spaziale.

Fonte: Focus.it