Il comunismo…oppio dei popoli!

Il comunismo puo’ essere considerato una delle piu’ grandi tragedie della storia umana. Una follia ideologica nichilista nascosta dietro parole vuote,ma seducenti, completamente estranee allo stesso contesto culturale di cui devono essere portatrici. Ma il comunismo e’ solo la fase finale di cio’ che gia’ era stato attuato con la Rivoluzione Francese , considerata la madre delle cosidette rivoluzioni popolari. Il popolo   e’ sempre stato solo un pretesto per coprire interessi economici ed ideologie settarie  di una minoranza estranea al popolo stesso, tanto da infierire su di esso con eccidi, genocidi, assassini, rapine, violenze. In questa contraddizione troviamo la prova della falsita’ delle  cosidette rivoluzioni che hanno il solo scopo di coprire veri e propri piani organizzati contro tutti noi.

Ideologia intrinsecamente perversa
Brano tratto dall’Enciclica “Divini Redemptoris” del Sommo Pontefice Pio XI.

Il comunismo procura di attirare le folle con vari inganni, nascondendo i propri disegni dietro idee che in sé sono buone ed attraenti. Così, vedendo il comune desiderio di pace, i capi del comunismo fingono di essere i più zelanti fautori e propagatori del movimento per la pace mondiale; ma nello stesso tempo eccitano a una lotta di classe che fa correre fiumi di sangue, e sentendo di non avere interna garanzia di pace, ricorrono ad armamenti illimitati. Così, sotto vari nomi che neppure alludono al comunismo, fondano associazioni e periodici che servono poi unicamente a far penetrare le loro idee in ambienti altrimenti a loro non facilmente accessibili; anzi procurano con perfidia di infiltrarsi in associazioni cattoliche e religiose. Così altrove, senza punto recedere dai loro perversi princìpi, invitano i cattolici a collaborare con loro sul campo così detto umanitario e caritativo, proponendo talvolta anche cose del tutto conformi allo spirito cristiano e alla dottrina della Chiesa. Altrove poi spingono l’ipocrisia fino a far credere che il comunismo in paesi di maggior fede o di maggior cultura assumerà un altro aspetto più mite, non impedirà il culto religioso e rispetterà la libertà delle coscienze. Vi sono anzi di quelli che riferendosi a certi cambiamenti introdotti recentemente nella legislazione sovietica, ne concludono che il comunismo stia per abbandonare il suo programma di lotta contro Dio.
Procurate, Venerabili Fratelli, che i fedeli non si lascino ingannare! Il comunismo è intrinsecamente perverso e non si può ammettere in nessun campo la collaborazione con esso da parte di chiunque voglia salvare la civilizzazione cristiana. E se taluni indotti in errore cooperassero alla vittoria del comunismo nel loro paese, cadranno per primi come vittime del loro errore, e quanto più le regioni dove il comunismo riesce a penetrare si distinguono per l’antichità e la grandezza della loro civiltà cristiana, tanto più devastatore vi si manifesterà l’odio dei «senza Dio».

Il comunismo puo’ essere sicuramente giudicato come una grande beffa a cui purtoppo molti hanno aderito, trovando poi sofferenze, oppressione, violenza.  La Rivoluzione bolscevica non fu’ ne’ popolare, ne’ spontanea, ma un piano organizzato da sapienti architetti. Basti pensare che Lenin fu’ finanziato dalla banca di Wall Street “Kuhn, Loeb & Co” il cui denaro transito’ attraverso il sistema bancario tedesco. Quindi un investimento capitalista organizzato e diretto da una ristretta èlite estranea alla stessa Russia. Fu’ una rivoluzione anticristiana , contro il popolo, contro le famiglie, contro i giovani che servi’ a preparare la devastazione di una delle piu’ grandi nazioni Cristiane. Non a caso Lenin parlava dei suoi seguaci  usando il termine da lui coniato di  “Utili idioti”. Il popolo russo fu’ messo a  lavorare per niente, la Russia fu’ trasformata in un immenso campo di lavoro, dove tutti erano controllati, tra spie, traditori, delazione .

L’Occidente intellettuale pontificava al caldo delle proprie comodita’, esaltando il paradiso ateo sovietico usato come randello culturale contro la  millantata  arretratezza dell’Europa Cristiana.

Il Partito Comunista Italiano dava lezioni ai suoi ignari seguaci sulle meraviglie comuniste….molti hanno abboccato ma molti sapevano , nascondevano e nascondono tutt’ora le nefandezze dell’URSS.

stalin comunismo dittatura pci unita'

Risultato: 30 milioni di morti nell’URSS , il 10% della popolazione , il genocidio degli ucraini, 100 milioni di morti nei paesi che imposero il comunismo. come Cina, Vietnam etc. Loro hanno la licenza di uccidere per questa ideologia.

Con la Rivoluzione Francese, la madre delle rivoluzioni moderne  , altri architetti decisero di sterminare il 10% della popolazione , 2,5 milioni di assassinati, un’altra elite minoritaria organizzata e finanziata , anticristiana che si mise a capo del presunto popolo stanco  , una rivoluzione antipopolare , atea che trasformo’ la Francia in un lager in cui bastava essere accusato si essere borghese per andare sotto la ghigliottina, in cui delazione, spiate e calunnie controllavano il popolo costretto a muoversi nella sua terra con il passaporto…..come poi accadra’ in Russia!  Non  e’ una coincidenza..ma un piano ben progettato, un esperimento per  la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale tecnocratico dei grandi banchieri che  si nascondono dietro questi grandi eventi storici !
Non sono mai esistite rivoluzioni spontanee, ma complotti per ribaltare i governi legittimi per sostituirli con  quelli composti da marionette  dei poteri occulti finanziari .

Stiamo assistendo ora come le grandi banche si stanno impossessando delle nazioni, dell’Europa……di noi tutti !!!

Redazione

Articolo correlato

Comunismo e capitalismo, finti nemici!