ICE LINES..le linee del ghiaccio….!

Il modo in cui il ghiaccio prende vita con disegni e forme uniche ed enigmatiche, frammentando la superficie delle pozze d’acqua, è uno spettacolo sorprendente: le immagini che la natura imprime sul ghiaccio producono infinite possibilità espressive, non esiste una pozza uguale all’altra, e dal momento che la loro permanenza è limitata solo a poche ore, ogni immagine testimonia un piccolo evento irripetibile.

 Ma oltre l’astrazione c’è la mia formazione scientifica che mi conduce sempre alla ricerca di un ordine, attraverso la costruzione di composizioni chiare, dominate dall’essenzialità e la chiarezza del bianconero. I molteplici livelli di interpretazione che spero emergano dagli scatti sono così sempre vincolati a uno scenario monocromatico dominato da equilibri rigorosi.

Giulio Speranza

http://www.giuliosperanza.com

 

Spiegare cosa rappresentano queste magnifiche foto, lo stesso autore ne da’ una esauriente descrizione. Non solo, ma va oltre il freddo e meccanico obiettivo, penetrando per simbiosi ciò che egli ha fermato nel tempo. E’ così che le descrive attraverso il suo essere unito al soggetto, nel tentativo di sentire ed afferrare i momenti più irripetibili ed unici.

    Tutto si trasforma tutto è in movimento, ma nelle foto il tempo non esiste ed un segmento di quella storia, prima che tutto si trasformi, è…impressionato. Nel mondo inesplorato, sporco, calpestato, e invisibile di una pozzanghera d’acqua , agli occhi di Giulio non è sfuggita la sua esile ed effimera bellezza. Una realtà incredibile dove la sua essenza: l’acqua, “casta et pretiosa,” muta con il gelo. E mentre il sole con il suo tepore, lentamente, molto lentamente, le ridà la sua natura, accade che durante questa metamorfosi…oh! Meraviglia! Quali circonvoluzioni al comando di un dito invisibile crea terre pianeggianti con immensi estuari; spazi galattici con stelle e pianeti sconosciuti; rosoni come vetrate di cattedrali non concepite da mente umana; pareti di cristalli luccicanti di salgemma…

    Affascinati e rapiti dai misteriosi disegni, l’occhio a stento distoglie lo sguardo. Molti pensieri assalgono chi li guarda spingendo a profonde riflessioni, ma, vanificando il tentativo, si attribuisce tutto al caso…e, chi ha questa certezza?

    Presto Giulio! Fai presto! Prima che il ghiaccio si sciolga ed evapori! Prima che, sublimata, non svanisca la sua essenza, la quale trasparente ed invisibile, si innalza flessuosa per tornare là da dove era venuta.

ghiaccio2         ghiaccio6        ghiaccio4

IC2          IC4             Psychic Landscapes giulio speranza

Johannes

Attività:

2007- Festival Internazionale della Fotografia di Roma; proiezione.

2010 – Pubblicazione sul mensile di fotografia FotoCult, numero di febbraio, articolo a cura di Loredana de Pace.

Gennaio 2011 – Caffè letterario di Roma, esposizione personale.

Da Marzo 2011 – In esposizione presso la Galleria d’arte contemporanea K-R di Roma.