100 anni fa’ la 1a Guerra mondiale . La grande guerra.

Il 28 luglio 1914 esattamente 100 anni fa l’Austria dichiarava guerra alla Serbia aprendo le porte allo scoppio della Prima Guerra Mondiale – una guerra cruenta, che presentava nuove armi di distruzione di massa, ma in contrapposizione la difesa e in trincea i soldati erano ancora schiarati con tattiche ottocentesche . All’inizio venne chiamata come ”guerra europea” – poi con il coinvolgimento degli Stati Unti, Giappone e colonia dell’impero britannico fu denominata come ” guerra mondiale’ o grande guerra. Sino al 1914 nessuna guerra assunse dimensioni come quella del 1914 – 1918. Il Regno Italia entrò nel conflitto il 24 maggio 1915 dichiarando guerra all’Austria!

Per fortuna sono nato in un periodo pressoché di pace- eppure nell’anima posso carpire la sofferenza di tanti uomini coinvolti nella guerra.

10 cose da sapere sulla Prima guerra Mondiale

1 – 28 luglio 1914 – Il conflitto si aprì il 28 luglio 1914 con la dichiarazione di guerra dell’Impero austro -ungarico al Regno di Serbia a seguito dell’assassinio dell’Arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo – Este, avvenuto un mese prima – il 28 giugno 1914 dai colpi sparati da Gavrillo Princip che mirava assieme ad altri compagni dell’unificazione della Jugoslavia.

2 – Superpotenze – A seguito di alleanze sul finire dell’ 800, l’inizio della Prima Guerra Mondiale vide lo schieramento preciso da parte delle Superpotenze – da una parte gli Imperi detti centrali: Germania – Austria/ Ungheria – Impero Ottomano; dall’altra: Regno Unito -Francia – Russia ( Italia 1915).

3 – Perdite – Mai come prima, una guerra aveva fatto così tante perdite. Gli uomini mobilitati per la Grande Guerra furono oltre 70 milioni ( 60 milioni di europei). Le stime parlano di 17 milioni di caduti alcuni dicono addirittura 65 milioni di morti includendo anche i civili. Il maggior numero di caduti militari è della Germania 2.058.897 ( civili 427.000). Austria/ Ungheria 1.100.000 ( civili 467.000). Francia 1.397.800 ( civili 300.000). Impero Russo 1.187.000 (civili 1.500.000). Regno Unito/ Gran Bretagna 886.639 ( civili 109.000). Italia 651.000 ( civili 589.000).

4 – Fine della Guerra – La prima Guerra Mondiale terminò l’11 novembre 1918 quando la Germania – l’ultimo degli Imperi centrale fu costretta a firmare l’armistizio.

5 – Belle Èpoque – Per quasi 100 anni l’Europa aveva vissuto dal 1815 agli inizi del ‘900 un periodo di pace e sviluppo economico, nonché artistico – culturale.

6 – 1° agosto 1914 – La Germania dichiara guerra all’Impero Russo . Il 2 agosto la Germania occupa il Lussemburgo senza opposizione. Il 20 agosto l’esercito tedesco entrò a Bruxelles.

7 – Serbia – Benché la Serbia fu la causa dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, il territorio serbo fu posto secondario per il conflitto.

8 – 1915 – Nel conflitto entrano a far parte altre nazioni tra cui l’Italia che era alla ricerca di nuovi vantaggi territoriali.

9 – Le nuove armi – Comparvero aerei in grado di bombardare linee nemiche e città, Carri armati capaci di superare trincee. Bombe a mano, laciafiamme e bombe chimiche.

10 – Crimini di guerra – Ripetutamente fu violato il diritto internazionale umanitario. Ricordiamo la fucilazione di 100 civili da parte dei bersaglieri italiani dopo un attacco a Villese della stessa popolazione all’esercito italiano. La Russia obbligò le popolazioni tedesche del Volga a trasferirsi in Siberia. L’Austria deportò italofili – serbi – rumeni. Senza contare la prigionia nei campi nemici dei soldati che vivevano in condizioni pietose.

Luke Scintu